X

Questo sito fa uso di cookie tecnici, e, previo consenso, anche di ulteriori strumenti di tracciamento (cookie di profilazione, analitici e/o identificativi passivi). Chiudendo il banner o rifiutando i cookies, la navigazione proseguirà senza cookie ad eccezione di quelli essenziali. Puoi liberamente gestire i tuoi consensi, in qualsiasi momento, accedendo a questo pannello

Accetta tutti
Rifiuta tutti
Informativa completa
Gestisci preferenze

Ferrata delle Aquile

Avventura, adrenalina e vista spettacolare su tutto il Trentino

Ferrata delle Aquile

Sospesi tra le guglie del Brenta e la Valle dell'Adige

La ferrata è APERTA

La meta prediletta della stagione estiva, amata perché capace di regalare emozioni indescrivibili e indimenticabili ai coraggiosi che la affrontano. La ferrata delle Aquile è la via ferrata della Paganella, un percorso attrezzato spettacolare e avvincente dedicato a Carlo Alberto Banal. Percorrere questa via ti offrirà adrenalina e avventura, ma è riservata a persone esperte e allenate, specialmente le varianti con le scale elicoidali e il pendolo.

Come si arriva alla ferrata delle Aquile?

Per raggiungere l'attacco della Ferrata delle Aquile in Paganella:

1. Raggiungi Cima Paganella

Portati in quota comodamente con gli impianti di risalita - CONSULTA GLI ORARI ESTIVI DI APERTURA DEGLI IMPIANTI DI RISALITA DELLA PAGANELLA

- Dal versante di Andalo: tramite 2 tronchi di impianti di risalita con telecabina Andalo-Doss Pelà, percorri 500m a piedi e prendi la seggiovia Albi de Mez-Cima Paganella

- Dal versante di Fai della Paganella: 3 tronchi di seggiovie Santel-Meriz, Meriz-Selletta e Selletta-Cima. Attenzione, è possibile raggiungere la cima dal versante di Fai di norma da metà luglio a fine agosto

Puoi anche scegliere di andare in Cima a piedi sia da Andalo sia da Fai della Paganella, oppure utilizzando gli impianti solo parzialmente. Dai un'occhiata ai trekking impegnativi per Cima Paganella

2. Vai all'attacco della Ferrata delle Aquile

Percorri il primo tratto del Sentiero delle Aquile (oppure il sentiero F10 ex 602): partendo dall'arrivo dell'impianto in cima alla Paganella in 45 minuti raggiungerai l'inizio della via ferrata, passando per lo spettacolare Canalone Battisti (l'attacco è leggermente più avanti, troverai il pannello informativo). NB: la via si percorre assolutamente in un solo senso, cioè dal Canalone Battisti al Trono dell’Aquila e non viceversa!

 

Quanto tempo impiego a percorrere la Ferrata delle Aquile?

Da tabelle, il tempo di percorrenza della via ferrata della Paganella è di 2 ore circa, a cui va sommato il tempo di avvicinamento e di rientro tramite il sentiero delle Aquile o il sentiero Botanico.

  • Dislivello totale salita/discesa: 280 m
  • Lunghezza cavo: 1037 m
  • Indispensabile: “Set da ferrata” (Imbrago, Kit con dissipatore, 2 moschettoni + casco). Utilizzare l’attrezzatura in modo corretto, procedendo con prudenza e attenzione, agganciando sempre i 2 moschettoni Importante mantenere le dovute distanze di sicurezza! Una
    sola persona tra 2/3 ancoraggi
  • Pericoloso in caso di pioggia e temporali
  • NB: Assolutamente da percorrere in un solo senso: dal Canalone Battisti al Trono dell’Aquila
  • Attenzione, la ferrata delle Aquile è un percorso difficile per alpinisti/escursionisti esperti

La mappa e il percorso della Ferrata delle Aquile in Paganella

Scarica la mappa che trovi anche alla partenza degli impianti di risalita e presso gli info point: tempi di percorrenza della ferrata delle Aquile, immagini della ferrata e del sentiero, mappa chiara del percorso delle Aquile

Dai un'occhiata alla descrizione dettagliata e alla traccia GPS della Ferrata delle Aquile